Il Budokon: lo yoga incontra le arti marziali

di Redazione Commenta

Torniamo a parlare di Yoga sulle pagine de ilFitness, per presentarvi stavolta una disciplina che prende il nome di Budokon, diffusa in America da almeno una decina di anni, ma parecchio apprezzata anche alle nostre latitudini.

Si tratta di uno sport che mette insieme lo Yoga e le arti marziali, in un connubio che ai più potrebbe sembrare starvagante, ma che in realtà offre diversi spunti dal punto di vista dell’allenamento, permettendo all’appassionato di lavorare sullo spirito, tenendo in forma anche il corpo.

Per praticare il Budokon non è necessario servirsi di una attrezzatura specifica, ma basterà un abbigliamento comodo, tale da consentire la massima libertà di movimento. Meglio non indossare le scarpe e praticare la disciplina su una base calda (un pavimento in legno o la sabbia, ad esempio), in modo che il corpo sia a diretto contatto con la terra, fonte di energia.

Una lezione di Budokon dura poco più di un’ora (75 minuti per la precisione) e si svolge in tre fasi. Nella prima fase verrà posta l’attenzione sull’aspetto legato allo Yoga con esercizi di concentrazione e respirazione. Poi si passerà alla fase centrale, in cui l’atleta sarà chiamato ad esercitarsi con movimenti tipici delle arti marziali, senza però rivolgere i propri gesti contro un avversario (in genere si colpisce “nel vuoto”, ovvero simulando il contatto, o si indirizzano i colpi verso una sagoma imbottita).

E’ chiaro che ogni movimento non sarà eseguito a caso, ma seguendo le tecniche del Karate, del Jujutsu e del Tae Kwon Do e cercando di usare la massima precisione possibile. In tutto questo la respirazione è di fondamentale importanza, come insegnato dai principi basilari dello Yoga. Una volta “sfogato” il corpo, infine, ci sarà la fase della meditazione, utile per ritrovare le energie e per incanalarle in maniera positiva.

A cosa serve il Budokon? I benefici nella pratica della disciplina sono innumerevoli, a partire dal miglioramento della concentrazione, della respirazione e della postura. Inoltre la pratica delle arti marziali contribuisce a mantenere una certa tonicità muscolare e ad allontare lo stress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>