La ginnastica per bruciare i grassi

di Gioia Bò Commenta

C’è chi frequenta una palestra per scolpire il proprio fisico e mostrare al mondo pettorali, bicipiti ed addominali e chi invece si accontenta “solo” di bruciare i grassi in eccesso. Ma esiste una ginnastica specifica per bruciare i grassi? Ovviamente sì, ma partendo dal presupposto che per il raggiungimento dell’obiettivo è necessario mettere in gioco fatica e sudore, anche se in misura minore rispetto a chi dallo sport si aspetta risultati miracolosi.

Tutto ciò che è movimento contribuisce a bruciare i grassi, sebbene i risultati ottimali si ottengano solo da uno sforzo che si prolunga nel tempo per almeno 45 minuti. Cosa significa? Salire e scendere le scale, evitando di utilizzare l’ascensore, parcheggiare l’auto a 200 metri da casa per poi proseguire a piedi, può aiutare a raggiungere lo scopo, ma non è abbastanza.

Per ottenere risultati evidenti nel giro di qualche settimana, occorre impegnarsi di più e dedicarsi ad una o più discipline per tre quarti d’ora a giorni alterni. La soluzione ideale è quella che prevede la frequentazione di una palestra per almeno tre volte a settimana e la scelta di sport quali lo spinning, il tapis roulant, lo step o la ginnastica aerobica. Sport di movimento, dunque, che costringono l’organismo a bruciare grassi in modo continuo.

Ma non è detto che si debba necessariamente iscriversi ad una palestra per raggiungere lo scopo. Basta anche un po’ di sano movimento da fare tra le pareti domestiche o – quando la temperatura lo consente – all’aria aperta. E allora via a delle lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta, cercando di mantenere un ritmo non troppo blando.

Per quanto riguarda la ginnastica da praticare in casa, poi, basta un gradino per simulare lo step o camminate “da fermo” seguendo il ritmo della musica o ancora rotazioni laterali del busto. Insomma, di modi per bruciare il grasso in eccesso ce ne sono parecchi: basta solo dare un calcio alla pigrizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>