5 consigli per bruciare più grassi

di Redazione Commenta

Sport e dieta sono importantissimi nel percorso verso la salute e la forma fisica ma non sempre bruciare più grassi è così facile come si crede. Una piccola percentuale di grasso in eccesso resiste anche dopo la dieta più attenta, l’allenamento pianificato con cura. Ecco dunque 5 consigli per bruciare il grasso rimasto e che sembra non voler proprio sparire.

Quanti pasti al giorno?

Scegliete il numero di pasti corretto per voi, senza fidarvi ciecamente di chi consiglia che il numero ideale è 5, tra colazione, pranzo, cena e due spuntini. Il numero di pasti non influisce sulla qualità e l’equilibrio dei macronutrienti. Pianificate dunque i vostri pasti nell’arco della giornata tenendo conto delle vostre esigenze personali: possono essere di più o di meno, purché bilanciati e sani.

Il ciclo di carboidrati

Per perdere peso e incentivare il corpo e bruciare le riserve di grasso è necessario creare un cosiddetto deficit calorico, cioè diminuire le calorie ingerite consumando più di quello che si mangia. Questo deficit si ottiene spesso con lo sport ma si può provare anche con il ciclo di carboidrati: una volta a settimana aumentate la quantità di carboidrati, poi tenetela bassa negli altri giorni.

Allenamento cardio, ma non quotidiano

L’allenamento cardio è uno strumento potente ma va usato con attenzione. Se ci alleniamo tutti i giorni con un programma cardiovascolare a bassa intensità il corpo si abituerà e non brucierà più i grassi. Dunque sì all’allenamento cardio, ma non tutti i giorni.

HIIT e LISS: il segreto è combinare

La chiave per raggiungere l’obiettivo è un intelligente mix di due tipi di allenamento, che oggi in molti chiamano HIIT e LISS. Il primo è un allenamento di resistenza a circuito ad alta intensità, il secondo è un allenamento cardio a bassa intensità. Un esempio? Pesi ed esercizi a corpo libero in sequenza per il circuito, una corsetta per il cardio. In giorni diversi.

Sì ai pesi

È vero, i pesi sono noiosi se non siete appassionati di body building, ma sviluppare la forza muscolare aiuta a svegliare il metabolismo in maniera molto più efficace rispetto ad attività fisiche che stimolano soprattutto il sistema cardiovascolare.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>