Gli alimenti per depurare il fegato

di Gioia Bò Commenta

Un senso di oppressione nella zona addominale, accompagnato spesso da un fastidio continuo, che limita persino il movimento. Potrebbe dipendere da una patologia epatica, magari non grave, ma comunque da tenere sotto controllo, visto che fegato è l’organo che si occupa di equilibrare il metabolismo. Come combattere i problemi di questo tipo? Come depurare il fegato nel modo corretto? La risposta risiede nell’alimentazione, poiché ci sono cibi che più di altri aiutano a depurare il fegato ed a ritrovare la perfetta sintonia con il proprio corpo. Quali alimenti? Scorpriamolo insieme subito dopo il salto.

Cominciamo col dire che una dieta ricca di verdure aiuta a tenere il fegato in forma. Carciofi (ricchi di cinarina), broccoli e cavolfiori (in grado di espellere le tossine), asparagi (contenenti sali minerali ed aminoacidi), carote e barbabietole vanno consumati in grande quantità o almeno inseriti nella dieta quotidiana. E – tanto per rimanere nell’orto – non dimentichiamo l’assunzione di alcuni frutti, come ad esempio l’avocado, il pompelmo ed il limone, visto che sono particolarmente ricchi di enzimi e vitamina C.

Sulla nostra tavola non dovrebbe poi mancare una buona dose di cereali integrali, utili sia per depurare il fegato che per garantire la regolarità intestinale, considerando il contenuto di fibre. Un grande effetto depurativo viene offerto anche dalle noci, purché ci si ricordi di non assumerne in quantità elevata, specie se si è affetti da malattie croniche come il diabete.

Come condimento è sempre preferibile utilizzare l’olio di oliva, che elimina le tossine, contribuendo alla buona salute del fegato. Infine, non dimentichiamo di inserire il the verde nella nostra dieta. Questa bevanda favorisce l’eliminazione dei grassi ed aiuta la produzione degli enzimi. Insomma, basta seguire una dieta sana ed equilibrata e prediligere l’assunzione di determinati alimenti per dire addio ai fastidiosi problemi epatici e ritrovare la forma fisica ottimale.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>