Lo yoga in una stanza riscaldata: quali benefici?

di Redazione Commenta

Portare la propria resistenza al limite e provarne i benefici o comunque scegliere dei metodi di allenamento alternativi per il corpo e per la mente. Un esempio su tutti è rappresentato dallo yoga in una stanza riscaldata che associa al già noto riscaldamento e flessibilità di tale pratica, anche un buon metodo per ritrovare nel tempo la linea perduta. Mentre voi state, infatti, provando a migliorare la vostra respirazione, se deciderete di contare su di una stanza calda, l’aumento della temperatura della sala vi farà sudare e, quindi, perdere un maggior numero di calorie.

Eseguirete le vostre abituali posizioni, dunque, in modo costante e otterrete molti risultati, a cominciare dal fatto che aiuterete il corpo ad espellere le tossine e altre scorie dell’organismo. Questo significa anche che sarete pronti a fare posto a nutrienti importanti e otterrete in generale una maggiore idratazione. Da non sottovalutare il fatto che per il sistema immunitario, praticare lo yoga in una stanza riscaldata è importante più di quanto si pensi.

Questo perché i virus a temperature elevate resistono molto di meno, garantendo una maggiore salute. Se il corpo vanta una temperatura più alta, dunque, rischia meno di contrarre infezioni o comunque fatica meno a superarle ed espellerà ogni cosa attraverso il sudore. Ancora, sono ben noti i benefici sul sistema cardiovascolare e sui grassi bruciati. Sia ben chiaro, però, che faticherete parecchio di più: allenarsi ad alte temperature è faticoso, anche se si tratta di yoga che è piuttosto rilassante. Il corpo vi ringrazierà e vi accorgerete ben presto dei benefici. In più, sapete bene che si tratta più che altro di pratiche sportive. Se all’inizio sembrerà impossibile, piano piano vi abituerete e oltre a ritrovare la linea anche la mente sicuramente sarà libera da stress e pensieri, per un benessere totale. Insomma, provare per credere.

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>