Sport e allergie: come non rinunciare all’attività fisica

di Federica Trovato Commenta

Dal clima non si direbbe ma si sta avvicinando sempre di più la bella stagione e, con essa, anche le fastidiose allergie.

Un problema che si pone soprattutto chi è allergico e abituato a fare sport all’aperto, anche nel periodo invernale. In Europa sono circa 17 milioni gli allergici, lo afferma la European Academy of Allergy. Nel nostro Paese invece, chi ne soffre è circa il 18% manifestandole con reazioni come congiuntivite, orticarie, dermatite, rinite e asma bronchiale.

L’obbiettivo è quello di riuscire a continuare l’attività sportiva sfidando le varie allergie. E’ necessario assumere dei buoni antistaminici in grado di contrastare l’azione dell’istamina, uno dei principali responsabili delle manifestazioni allergiche. Lo sport e l’esercizio fisico fanno bene alla salute e perchè possa continuare, bisogna seguire alcuni suggerimenti che andrò ad indicarvi di seguito. E’ preferibile evitare lo sport nelle ore centrali quando è una giornata con molto polline nell’aria, quando l’aria è secca e quando si è raffreddati.

Determinante per qualsiasi sport è eseguire un buon riscaldamento in modo tale da consentire al nostro organismo di adattarsi all’ambiente circostante. Per chi è affetto da asma bronchiale è consigliato attenersi alla terapia prescritta dal proprio allergologo, per evitare che lo sport possa agire da fattore scatenante. Nel caso in cui si verifica un disturbo, è necessario interrompere immediatamente lo sforzo, in quanto durante quest’ultimo si tende a respirare più con la bocca venendo così a mancare la funzione che svolge il naso.

Tutti gli sport possono essere praticati, ma quali sono i più adatti a chi soffre d’asma? Sono particolarmente tollerati quegli sport che prevedono un’attività respiratoria regolare come nuoto, jogging e ciclismo o impegnativa solo per brevi periodi come golf, ginnastica e baseball. Prima e durante ogni tipo di attività fisica è bene tenere sotto controllo il proprio stato di salute ma soprattutto conoscere e rispettare i propri limiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>