Acidi grassi omega 3, la razione giornaliera raccomandata

di Silvana Commenta

Gli acidi grassi omega 3 sono componenti indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo che, nonostante ne abbia tanto bisogno, non li produce; ecco perchè è necessario assumerli cibandosi di alimenti che li contengono. Si tratta infatti di una classe di sostanze nutritive importanti non solo per la funzionalità cerebrale e il normale accrescimento corporeo ma anche per la prevenzione di infarto e ictus (dal momento che evitano l’accumulo di trigliceridi e colesterolo sulle pareti arteriose lasciando che il sangue fluisca liberamente) e delle malattie che hanno alla base reazioni infiammatorie quali asma e artrite reumatoide, oltre che per il loro ruolo di alleate del sistema immunitario. Questo solo per citare alcune delle loro funzioni.

Per essere precisi sotto il nome di omega 3 vanno tre acidi grassi essenziali:

  • acido alfalinolenico
  • acido eicosapentanoico
  • acido docosaesanoico

Ciascun adulto in buone condizioni di salute dovrebbe assumerne ogni giorno una quantità compresa fra 2 e 4 grammi e portare in tavola ogni volta che gli è possibile alimenti che ne sono ricchi.

Acidi grassi omega tre, quali cibi li contengono

Prima di fornirvi un elenco di cibi ricchi di omega tre è doveroso precisare che le loro maggiori fonti alimentari sono rappresentate principalmente da alcuni tipi di pesce e dall’olio di pesce da questi estratto. Motivo per cui dovremmo tutti portare in tavola almeno due o tre volte a settimana salmone, acciughe, aringhe, sgombro, trota, tonno, sogliole e merluzzo.

Altri alimenti che contengono discrete quantià di omega tre sono il cereali, i legumi e la frutta secca, soprattutto le noci ma anche pistacchi e arachidi.

Gli integratori

In commercio sono disponibili una moltitudine di integratori di omega 3, di solito sotto forma di capsule gelatinose e in combinazione con vitamine e sali minerali. Tuttavia, è consigliabile fare ricorso a questo tipo di prodotto solo quando è impossibile assumere la giusta dose di omega tre attraverso una dieta sana ed equilibrata e IN OGNI CASO sentire sempre il parere del proprio medico di fiducia.

Altri articoli che possono interessarti:

Proteine, il fabbisogno giornaliero

I grassi di origine animale e vegetale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>