MBT, le scarpe basculanti per tonificare i glutei

di Silvana Commenta

Tutto cominciò  nel 1996 con le mitiche MBT, acronimo di Masai Barefoot Technology, le prime scarpe basculanti della storia, ispirate, come lascia intendere il loro nome per esteso, alla tipica camminata dei guerrieri Masai. Poi vennero tutte le altre ma le MBT hanno continuato ad esercitare il proprio fascino su chi vuole tenersi in forma senza rinunciare allo stile e alla griffe, in fondo, ci tiene più di quanto non sia disposto ad ammettere.

D’altra parte, anche le star le indossano nei loro momenti di relax e, per di più, sembra proprio siano efficaci; secondo diversi studi internazionali, infatti, indossarle sarebbe un vero e proprio un toccasana per l’incremento dell’attività muscolare e per il miglioramento di postura (da fermi) ed equilibrio (in movimento). Il segreto del loro successo? L’instabilità!

La suola curva, infatti, contiene un cuscinetto di poliuretano all’altezza del tallone che riproduce gli effetti di una benefica camminata su terreni sabbiosi (quali appunto quelli sui quali sono usi muoversi i Masai) ricalcandone la caratteristica instabilità del passo che costringe i muscoli, soprattutto quelli posteriori, ad attivarsi per riequilibrare la postura e mantenere l’equilibrio con ricadute positive sui glutei che, a lungo andare diventano più tonici e sodi, e su eventuali dolori lombari, che risultano attenuati.

Occhio però a scegliere il grado di instabilità più adatto alle proprie esigenze. Le MBT infatti non sono tutte uguali ma si suddividono, in base al grado di instabilità appunto, in quattro categorie: Activate, Dynamic, Performance, Ultimate (le più instabili di tutte).

Come accennato, una moltitudine di studi internazionali hanno dimostrato i benefici delle MBT a livello non solo fisico ma anche psichico, tuttavia alcuni esperti ne sconsigliano l’utilizzo su terreni accidentati (dove, complice l’instabilità, il rischio di distorsioni è sempre in agguato) e nel corso di partite di tennis o pallavolo (è il caso dei modelli sportivi). Buona passeggiata con le scarpe basculanti quindi! Ma per giocare sul serio meglio orientarsi su altro!

Photo credit | Think Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>