Gli smartwatch che fanno tendenza: tornare in forma con l’orologio!

di Lucia D'Antuono Commenta

Gli smartwatch rappresentano un nuovo trend: allenarsi con il proprio orologio da polso. Fitness tracker, fitnesswatch, smartwatch: diverse varianti di uno stesso strumento, volto a svolgere diverse funzioni, tra cui quella di controllare i parametri di base in fase di allenamento e in fase di riposo. Lo smartwatch, esegue un costante monitoraggio della frequenza cardiaca, della pressione, del livello di saturazione e ossigenazione; monitora il sonno, e controlla le calorie consumate durante l’arco di un’intera giornata. Ha inoltre la funzione di contare i passi. Un orologio multifunzionale che aiuta a controllare i propri parametri in modo costante.

 

I vantaggi di uno smartwatch sono molteplici: per chi desidera ritrovare la forma fisica, o conservarla, ha la funzione di controllare i parametri e i valori, spronando a conservarli e/o a migliorarli.  Controllare costantemente la propria pressione e frequenza cardiaca è molto importante durante la fase di allenamento, cosi come è importante sapere quante calorie si consumano al giorno e quanto movimento è stato effettuato durante l’arco della giornata. L’equilibrio sta nel cercare di bilanciare le calorie introdotte con quelle consumate, operazione estremamente complessa: ogni organismo infatti, agisce in relazione ad una serie di altri fattori, quali l’età, il metabolismo, la frequenza dell’attività fisica; il quantitativo di calorie consumate quotidianamente, cambia in relazione a questi fattori, per cui la fase di monitoraggio, è indispensabile.

Gli smartwatch sono gli orologi del futuro

Ci sono diversi modelli si smartwatch: la maggior parte dei traker, sono dotati di cardiofrequenzimetro, uno strumento che misura la frequenza cardiaca sia durante la fase di allenamento, che quando si è a riposo. I migliori, monitorano anche la pressione sanguigna e la saturazione. Il contapassi, si trova nella maggior parte di questi watch e misura il numero di passi al giorno, avendo inoltre un programma di attività sportivo. Sono dotati inoltre di cronometro e sono impermeabili, per cui adatti a qualsiasi tipologia di sport, anche quelli acquatici.

 

Una variabile importante che caratterizza gli smartwatch è la durata della pila: i migliori coprono una durata notevole, pari a quella di un cellulare, monitorando l’allenamento e le fasi di riposo. Scegliere un orologio del genere, significa considerare il proprio stile di vita e il tempo in cui si è in “attività”.

I tracker, gli smartwatch e tutti gli altri tipi di orologi da polso che aiutano a controllare i parametri base della propria attività cardiaca e delle calorie consumate, sono orologi che si collegano allo smartphone, per cui devono essere compatibili con questi ultimi, che siano Android o iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>