Il Circuit Training, ovvero l’allenamento a circuito

di Gioia Bò Commenta

La vita in palestra vi sta stretta? Cominciate ad annoiarvi con le solite serie da ripetere all’infinito per tonificare una determinata zona del corpo? E allora l’allenamento ideale per voi potrebbe essere il Circuit Training (l’allenamento a circuito per dirlo nella nostra lingua). Di cosa si tratta?

Cominciamo col dire che venne ideato da due professori di educazione fisica del’Università di Leeds, i quali intuirono l’enorme vantaggio per l’organismo nello svolgere diverse tipologie di esercizio l’una dopo l’altra, senza una sosta passiva nell’intervallo tra le varie azioni.

Il Circuit Training consiste dunque in un vero e proprio circuito da compiere in un certo lasso di tempo, utilizzando diverse attrezzature, secondo la tabella stabilita dal proprio Personal Trainer. Tra un esercizio e l’altro, poi, l’organismo non rimane in fase di rilassamento, ma continua a lavorare sulla corsa, ad esempio, o su altri movimenti finalizzati all’allenamento.

E’ abbastanza scontato che le tipologie di esercizio devono essere diverse l’una dall’altra ed interessare quanti più muscoli possibile, in modo che tutto il corpo ottenga dei notevoli benefici. Quali?

Un allenamento di questo tipo aiuta a tonificare i muscoli, aumentando allo stesso tempo la forza e la resistenza, ma anche la respirazione e la circolazione, sempre ammesso che vengano rispettati i tempi di esecuzione a seconda delle proprie condizioni fisiche.

Il Circuit Training infatti può essere composto da un numero di tappe che va da 6 a 12 in un tempo compreso tra i 5 ed i 20 minuti. E’ chiaro però che non si tratta di una regola fissa e che ogni atleta è libero di scegliere sia il numero degli esercizi che il tempo massimo, secondo quelle che sono le proprie esigenze.

Un professionista (o comunque un atleta allenato) tenderà ad aumentare il numero delle serie, diminuendo il tempo “del giro”, mentre un principiante si limiterà a serie ridotte o ad esercizi che riguardano solo determinate parti del corpo. In ogni caso, si tratta di un allenamento completo, che a lungo andare darà notevoli risultati sullo stato fisico generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>