Le proprietà degli alimenti probiotici

di Paoletta 1

 Alimenti probiotici, tanti fondamentali quanto sconosciuti – sebbene capiti di cibarsene praticamente con cadenza quotidiana. Quali sono? Lo yogurt e qualsiasi altro cibo fermentato, come verdura e frutta fresca, sono chiamati alimenti probiotici, cioè a favore della vita.

Con il termine probiotici si indica l’insieme di microrganismi, batteri, lieviti, enzimi che sono indispensabili per il buon funzionamento del canale digerente. I cibi probiotici non solo hanno la capacità di migliorare la digeribilità degli alimenti, ma garantiscono altresì la funzione di proteggere dalle infezioni e stimolare il sistema immunitario.

Si è cominciato dallo yogurt: ebbene, è proprio lo yogurt alimento probiotico per eccellenza, ricco di batteri benefici per l’intestino. Anche la verdura e la frutta appena raccolta sono ricche di probiotici.

Siccome, però, oggi difficilmente si riesce a consumare entro le otto ore dalla raccolta, in alternativa alla frutta e verdura davvero fresca, si possono consumare germogli di cereali e verdura, che si possono preparare facilmente anche in casa. A chi non ha la fortuna di possedere un proprio orto, i germogli offrono l’occasione di consumare vegetali appena colti e privi di qualsiasi inquinante.

Le quantità sono modeste ma la qualità nutrizionale – va ricordato e tenuto sempre a mente – è talmente alta da rendere i germogli una risorsa ineguagliabile per mantenersi in buona salute con poco sforzo. Sono e rappresentano, infatti, un’ottima fonte di sali minerali, enzimi e vitamine, molto più delle verdure che si consumano abitualmente.

In particolare quelli ottenuti dai legumi e dai semi oleosi sono anche ricchi di proteine. Altro elemento da mettere nel novero di quelli appena enunciati – ed è ulteriore lancia spezzata in favore dei germogli – è quella per cui a renderli tanto importanti nel percors del conseguimento di uno stato di buona salute sono gli enzimi, un tipo di proteine che rendono possibili gli innumerevoli processi necessari al buon funzionamento dell’organismo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>