Con l’aerobica la vista migliora?

di Redazione Commenta

Si sa da tempo che l’esercizio fisico aiuta a mantenersi in salute, tuttavia solo adesso gli esperti confermano che l’aerobica sarebbe in grado di rallentare il processo degenerativo che piano piano porta alle cecità. La retina nel tempo viene messa a dura prova, ma con questa pratica i benefici a livello di vista sarebbero incalcolabili.

Ci sono delle persone che sono più delicate da questo punto di vista e tendono ad avere problemi agli occhi. Il rischio di sviluppare una degenerazione maculare possono essere rallentati in palestra o allenandosi seriamente da soli. Il nuovo studio si deve agli scienziati della Emory University di Atalanta, che lavorano presso il Centro di Riabilitazione Visiva e Neurocognitiva. L’osservazione è avvenuta seguendo delle cavie esposte ad una luce dannosa. Le stesse che normalmente correvano sulla ruota, apparivano più sane e la loro retina reagiva di più alla luce dannosa. Il discorso era totalmente contrario per chi svolgeva un tipo di vita sedentario.

I risultati che lasciano poco spazio a dubbi, sono stati pubblicati sul Journal of Neuroscience e mostrano dunque nuove strategie terapeutiche per la cura della degenerazione maculare della retina. Il problema è molto frequente soprattutto nella terza età.

Questo tipo di malattia causa la morte delle cellule nervose della retina. Secondo quanto hanno notato i medici, però, l’attività aerobica ha degli effetti positivi sullo stesso tipo di degenerazione.

I ricercatori di Atalanta, guidati dal dott. Pardue, hanno testato gli effetti dell’attività aerobica proprio sulle cellule della retina che stavano morendo. Non è chiaro però in che modo questo processo avvenga, quel che è sicuro è che funziona e quindi bisogna tenerne conto per il futuro. E’ molto probabile che l’attività fisica stimoli una proteina che è chiamata BNDF o Fattore Neurotrofico, che aiuta le cellule cerebrali a crescere e rimanere sane.

Photo Credit: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>