Bioenergetica, esercizi per ritrovare la serenità

di Piera Bellelli Commenta

Stare in forma non vuol dire solo avere un fisico asciutto e tonico: il benessere, infatti, è una condizione più profonda e complessa che unisce corpo e mente. La bioenergetica, fondata da Alexander Lowen, si basa su un concetto semplice, ovvero uno stretto legame tra corpo e mente dove un elemento influenza l’altro.  Grazie ad alcuni esercizi è possibile ritrovare la serenità e riequilibrare il delicato rapporto tra mente e corpo.

Basta poco per comprendere quanto sia stretto il legame che si instaura tra la mente ed il fisico: la dimensione emozionale e spirituale, infatti, si affianca a quella fisica fin dall’infanzia. Ad esempio, quando si è piccoli e si tende a piangere, i genitori spesso inibiscono il pianto del bambino bloccando così questa emozione che si manifesta in un blocco tra gola, collo e respirazione.

Si tratta solo di un piccolo esempio che fa capire immediatamente come ogni giorno subiamo, in maniera involontaria, dei blocchi che si riflettono sul proprio corpo. Per eliminare queste tensioni che si traducono in dolori, posture scorrette e problematiche più serie, bisogna eliminare questa “energia negativa”.

Gli esercizi di bioenergetica vengono svolti seguendo alcune fasi precise, quella di carica (potenziamento del livello energetico), scarica (dello stress quotidiano) e una conclusiva di rilassamento (scioglimento muscolare). I benefici sono subito visibili e si possono individuare in:

  1. minore stress e maggiore sensazione di rilassamento muscolare e psicofisico;
  2. muscoli più tonici e maggiore energia;
  3. migliore percezione del proprio corpo;
  4. maggiore capacità di concentrazione ed ascolto delle proprie emozioni.

Molti esercizi prevedono una lunga esecuzione delle respirazione: in posizione eretta e rilassata, con le braccia lungo i fianchi e le gambe leggermente piegate, ad esempio, si esegue il grounding che insegna a percepire le sensazioni che provengono dai propri arti inferiori, considerati dalla bioenergetica delle vere e proprie radici. Se si scende a terra arrivando a toccare il pavimento con le mani, si esegue invece il bend-over, un esercizio rilassante che aiuta a proteggere gli organi interni, tra cui il cuore, ed anche le emozioni.

Prima di dormire, invece, si può restare distesi con le gambe sollevate in aria e di piedi flessi: dopo poco tempo le gambe incominceranno a tremare liberandosi cosi delle strutture motorie rigide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>