Bere acqua o bibite fatte in casa con frutta fresca

di Paoletta Commenta

 Quando abbiamo sete, alle feste, in vacanza, con gli amici, fuori casa, tendiamo a ingurgitare sempre più bibite, di gran lunga preferite alla semplice acqua, perchè sfiziose al palato, frizzanti, colorate, di buon sapore e sempre fresche.

Ogni anno ne nascono di nuove e la pubblicità ce ne parla tutti i giorni, ma cosa sono e quanto ci fanno bene? Le bibite sono bevande artificiali, senza alcool, ottenute aggiungendo all’acqua naturale o gasata altri ingredienti, specifici per ogni tipo di bevanda.

Ad esempio la cola contiene, sciolti in acqua,  tanto zucchero (10.6g/100ml), anidride carbonica, coloranti, acidificanti e aromi (tra cui caffeina). Invece, l’aranciata, la limonata e il pompelmo contengono, sciolti in acqua, succo d’arancia/limone/pompelmo (12%), tanti zuccheri (12.2g/100ml), anidride carbonica, acidificanti, aromi, conservanti, antiossidanti e coloranti. Simili sono altri numerosi esempi di bibite molto famose e consumate.

In realtà è possibile creare da sé in casa delle bevande, altrettanto buone e stuzzichevoli, sicuramente più genuine e salutari all’organismo. Ad esempio, il tè fatto in casa va bene per sostituire quello già zuccherato, comprato in bottiglietta. Infatti, si può scegliere di farlo al gusto che si vuole e si può controllare lo zucchero.

La spremuta fatta in casa è più buona del succo comprato, ed è più ricca di vitamine e minerali (se si vuole comprare il succo, bisogna sceglierlo senza zucchero aggiunto!). Il succo di un limone spremuto, diluito in una bottiglia d’acqua, naturale o frizzante, bevuto fresco, disseta molto di più di un’ “acqua al gusto di limone” e contiene anche meno zuccheri!!!!

Rispetto alle bibite del mercato, queste ultime contengono meno zuccheri, oppure ne contengono una quantità simile, ma danno anche vitamine e minerali, di cui abbiamo bisogno. Ricordiamoci, in ogni caso, che neanche tali bevande sono da preferire all’acqua che resta – a prescindere – la miglior bevanda adatta al nostro organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>