Zumba hip hop, ritmi latini e movimenti street

di Redazione Commenta

Unire i benefici di due discipline, creando un inaspettato ibrido, piace sempre molto al fitness che così rinnova le sue proposte: ecco la zumba hip hop in un video che mostra come la tendenza fitness degli ultimi anni possa trovare nuovo slancio in una disciplina di provenienza completamente diversa.

D’altronde non è la prima volta che due sport, apparentemente differenti e destinati a non incontrarsi mai, si sposano insieme. Ciò è tanto più vero nel caso di discipline che appartengono allo stesso mondo, quello della danza, pur con codici stilistici e nature diametralmente opposte.

L’hip hop nasce dalla strada e appartiene ad un universo espressivo, sia musicale che corporeo, che proviene dal mondo urbano. La zumba invece è sorta in palestra unendo movimenti coreografici tratti dalla danza di gruppo a ritmi di sapore latino, ma non solo.

Il cross over tra stili, generi e provenienze si compie al suo massimo livello con la zumba hip hop. Scoprite come funziona nel video che vi proponiamo: ai ritmi latini tipici della zumba si accostano coreografie tratte invece dalla danza hip hop.

Il risultato è molto divertente, pieno di ritmo e brio e visivamente bellissimo perché le coreografie che nascono dalla danza hip hop danno una sferzata di novità alla zumba che ormai si sclerotizzava in movimenti sempre uguali a se stessi, troppo spesso ripetuti per non venire a noia dopo alcuni anni di pratica.

I benefici sono quelli di sempre perché il ritmo resta alto e l’allenamento muscolare molto intenso. Il sistema cardiovascolare si allena a fondo e i muscoli traggono grandi vantaggi dai movimenti della danza hip hop, che tonifica tutte le aree del corpo e consente anche di sviluppare una maggiore consapevolezza di ogni sua parte.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>