Come fare la spaccata, un video per allenare la flessibilità

di Sara Mostaccio Commenta

Non ci crederete ma non è necessario avere la flessibilità di un giunco per riuscire a fare la spaccata: vi proponiamo un video esercizi che allena flessibilità e apertura delle anche con una routine di 12 minuti capace di condurvi al miracolo.

Si tratta di un video tutorial per principianti che lavora soprattutto sullo stretching e le estensioni muscolari, ma anche sull’apertura articolare, per preparare il corpo ad avvicinarsi alla spaccata. È più facile di quanto si creda riuscire nell’impresa anche per coloro che non hanno mai brillato per flessibilità.

Donnie e Corrina Rachel spiegano che la loro routine è stata studiata soprattutto per ballerini, ginnasti e praticanti di yoga che lavorano molto con flessibilità e aperture per arrivare ad eseguire la spaccata. È tuttavia un allenamento di base adatto a chiunque voglia provare a cimentarvisi e per ogni esercizio viene mostrata la variante completa e quella facilitata.

Resta inteso che ogni allenamento va adattato al proprio corpo, che va ascoltato per rispettarne tutti i limiti. I progressi verranno da sé, con la costanza e l’impegno, senza bisogno di esagerare sin dalla prima seduta nel tentativo di ottenere subito i risultati sperati. Come si sa, nello sport i risultati sono frutto del tempo.

L’ideale è trovare un compagno di allenamento per aiutarsi a vicenda con gli allungamenti, come mostrato nel video. Potete però eseguire comunque tutti gli esercizi anche da soli. Ogni movimento va calibrato nell’intensità a seconda del punto a cui riuscite ad arrivare. Volta dopo volta, sarà sempre un po’ più in là. Ricordate di eseguire questa routine a corpo caldo dopo un allenamento e non a freddo, per evitare di stirare i muscoli.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>