Gymnhouse, il trend hi-tech per bruciare calorie in salotto

di Redazione Commenta

Spread the love

Ginnastica tra le mura di casa per rimettervi in forma? Per scoprire la Gymnhouse non c’è periodo migliore di quello che segue le feste di Natale. Se infatti l’Epifania tutte le feste porta via, i chili di troppo – quelli accumulati tra pranzi e cenoni a suon di cotechini e panettoni – state pur certi che nessuno ve li porterà via… a meno che non facciate qualcosa per liberarvene. Ma non vi disperate, la nuova tendenza per riconquistare il peso forma arriva dagli States e vi permetterà di smaltire gli eccessi natalizi senza nemmeno uscire di casa.

La parola d’ordine è Gymnhouse, neologismo nato dalla crasi tra le parole gymnasium (palestra) e house (casa) che farà piazza pulita della tipica scusa per evitare la palestra: “fuori fa freddo”. La ginnastica si fa direttamente in salotto, grazie ad una nuova generazione di software per il fitness. Bella novità, direte, Wii Fit esiste dal 2007. La battaglia tra le diverse piattaforme e console di gioco ha portato però alla moltiplicazione dei programmi dedicati alla forma fisica, che si fanno anno dopo anno sempre più realistici fino a sfiorare la fantascienza. Parliamo ad esempio di Move per Sony PlayStation3, fino al futuristico Your Shape: Fitness Evolved di Ubisoft per Kinect su Xbox Microsoft.

Una telecamera 3d vi riprende e registra 50mila punti del corpo proiettando sullo schermo la vostra immagine reale (e non quella di un avatar) mentre il programma vi dice esattamente quante calorie state bruciando. Potrete scegliere tra una vasta gamma di esercizi, dalla cardio-boxe, agll body sculpting fino al Tai Chi. E allora il conto è presto fatto: un piatto di cannelloni? 920 calorie da smaltire con 3 ore di cardio boxe, ad esempio. Vale 450 calorie, invece, l’immancabile porzione di cotechino, mentre dovrete pagare 360 calorie per una fetta di panettone e 414 se preferite il pandoro. Se avete ceduto poi addirittura alla perfida frutta secca, il conto calorie potrebbe risultare terroristico…

A mettere la mano sul fuoco del fitness da salotto di ultima generazione troverete una fitta schiera di star hollywoodiane che forse vi faranno sentire meno soli di fronte ai sensi di colpa “alimentari”. La Gymnhouse infatti è una mano santa per Julianne Moore e Matt Damon, ma anche per Puff Daddy, con il benestare del guru del fitness Michael George che potrete scegliere anche come personal trainer virtuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>