Donne: si al fitness anche durante il ciclo

di Redazione Commenta

Il ciclo mestruale che si presenta per circa 5 giorni al mese ogni 28 giorni può costituire spesso un problema per le donne poichè non è raro che sia accompagnato da disturbi, di lieve, ma a volte anche di grave entità, come mal di testa, crampi addominali, stanchezza e nausea, che rendono più difficoltose le attività quotidiane. Proprio per questo, si è ritenuto erroneamente, sopratutto in passato, che è preferibile evitare di praticare attività fisica durante il ciclo.

In realtà, non esistono particolari controindicazioni per dedicarsi al fitness ed allo sport anche durante “quei giorni”, ma è sufficiente ascoltare le esigenze del proprio organismo ed assecondarle per evitare fastidiosi problemi. Spesso, infatti, le limitazioni sono più psicologiche o dovute allo stato di astenia,  e fare movimento è sconsigliato solo in caso di disturbi più gravi, come la presenza di dismenorrea, ovvero forti dolori, o consistenti perdite ematiche, menorrea. Basta seguire alcuni consigli per non dover rinunciare a mantenersi in forma.

Le donne preferiscono godere di qualche attimo in più di relax durante i giorni del ciclo mestruale perchè spesso lamentano qualche disturbo, ma nella maggior parte dei casi la decisione di non dedicarsi alla pratica del fitness viene presa perchè si avverte un senso generale di stanchezza e spossamento.

L’attività fisica, invece, non solo non è assolutamente controindicata, ma addirittura, contrariamente a quanto si crede, può costituire un valido aiuto: lo sforzo muscolare produce endorfine, sostanze che innalzano la soglia del dolore e permettono di avvertire meno i fastidi dei primi giorni, e si possono sfruttare le varie fasi del ciclo ovarico, che comportano diversi equilibri ormonali, per programmare allenamenti più efficaci ed evitare invece altri movimenti.

Durante le mestruazioni l’attività fisica deve essere meno intensa, ma si può ugualmente passeggiare, correre, andare in bicicletta, allenarsi con i pesi ed anche nuotare, nei giorni successivi, invece, l’ormone follicolostimolante FHS, che viene prodotto in maniera maggiore, consente di essere più attenti e concentrati e permette di sviluppare più forza, rendendo così più efficace questo tipo di allenamento.

Nel periodo dell’ovulazione, che solitamente avviene intorno al 14esimo giorno, l’ormole LH, luteinizzante, stimola la capacità aerobica per cui si otterranno maggiori benefici praticando il cardiofitness e lo spinning, ad esempio, ma anche divertendosi con le lezioni di Step, Aerobica e tonificazione.

Non bisogna temere quindi di andare incontro a particolari problemi, ma perchè i disturbi compaiono solo quando si utilizzano carichi di lavoro eccessivi, si è sottopeso o anemici e si è in stato di forte stress mentale e psicologico. Ad esempio, a soffrire di ciclo irregolare sono sopratutto le atlete che praticano costantemente sport di durata, come la maratona, mentre le performance atletiche variano variano da persona a persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>