Crema Budwig: cos’è, come si prepara e perché fa bene

di Redazione Commenta

Si chiama crema Budwig ed è la tendenza del momento nel mondo dello sport come delle diete: nasce insieme al regime alimentare naturale ideato dalla dottoressa Kousmine, di cui porta anche il nome. Si tratta di un alimento completo dal punto di vista nutrizionale da consumare a colazione per una sferzata di energia.

La crema Budwig è diventata famosa soprattutto tra chi pratica discipline come lo yoga ma si rivela utile in tutti gli sport dal momento che è completamente naturale, sana e ricca di nutrienti. Unica accortezza: va preparata sempre sul momento, con alimenti freschi e appena lavorati per mantenerne intatte tutte le proprietà.

Il vantaggio principale è quello di fornire al corpo tutti i nutrienti essenziali necessari per una sana colazione, completa e ricca. Contiene infatti omega 3 e 6, proteine, fibre e sali minerali, vitamine e carboidrati a lento rilascio.

Ciè è possibile grazie agli ingredienti utilizzati che sono semi oleosi come la frutta secca, semi di lino, cereali integrali, yogurt o ricotta (tofu per i vegani), succo di limone, banana e altra frutta di stagione.

Chi consuma abitualmente la crema Budwig afferma di sentirsi sazio e appagato per tutta la mattina, arrivando all’ora di pranzo senza fame né il bisogno di uno spuntino a metà mattinata per colpa di cali di energia.

Per preparare la crema Budwig serve solo un mixer con cui tritare rapiamente insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere una vera e propria crema morbida e omogenea. Le proporzioni possono variare in quantità secondo le proprie preferenze e il grado di fame mattutina e sono le seguenti:

  • 2 cucchiaini di semi di zucca o girasole oppure noci, mandorle, nocciole
  • 2 cucchiaini di semi di lino oppure di olio di semi di lino
  • 1 cucchiaio di cereali integrali crudi, da macinare sul momento (scegliete tra avena, riso, orzo o grano saraceno, evitando il frumento che è potenzialmente allergizzante)
  • 2 cucchiai di ricotta o yogurt o tofu
  • 1 banana matura o un cucchiaino di miele
  • 1 piccolo frutto di stagione a scelta (o più frutti, per un totale di circa 100 grammi)
  • succo di mezzo limone

Vi consigliamo di tritare prima semi oleosi e cereali, aggiungendo in seguito il resto e solo alla fine la frutta a pezzi. Ci sono tante possibilità di variazioni per accontentare i gusti di tutti, per esempio al posto della frutta si può usare la verdura, purché sia rigorosamente di stagione. Volendo potete tritare solo parte degli ingredienti e aggiungere nella tazza, sopra la crema, frutta a pezzi e qualche seme intero.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>