Tendiniti, sintomi e cure

di Gioia Bò Commenta

La tendinite è una patologia che colpisce maggiormente gli sportivi, ma non è detto che non possa interessare anche coloro che non praticano attività fisica. Si tratta di un’infiammazione nella zona tendinea, ovvero in quella sorta di cordone del tessuto fibroso che collega i muscoli alle ossa.

A seconda della localizzazione, poi, la tendinite assumerà nomi diversi, definendosi ad esempio epicondilite (nel caso venga interessato il gomito) o gonalgia (nel caso di infiammazione al ginocchio), tanto per restare negli ambiti già trattati su IlFitness.

Si manifesta con un dolore piuttosto diffuso, che può divenire intenso se il tendine interessato viene sottoposto ad uno sforzo o costretto in una posizione anomala. Come detto, la tendinite rappresenta un vero e proprio cruccio per gli sportivi, che per forza di cose sono portati a compiere dei movimenti ripetitivi tali da causare un sovraccarico e quindi un’infiammazione.

Cosa fare dunque in caso di tendinite? Prima di tutto consigliamo – come siamo soliti fare quando si parla di problemi legati alla salute – di consultare un medico specialista, che potrà valutare l’entità del danno e consigliare la giusta terapia da seguire. In ogni caso, è opportuno tenere a riposo l’arto interessato dall’infiammazione, applicando del ghiaccio laddove necessario. Nella maggior parte dei casi, poi, vi verrà consigliata l’assunzione di antinfiammatori e/o un certo numero di infiltrazioni di cortisone se la patologia è seria.

Come per tutte le patologie, comunque, sarebbe bene cercare di prevenire l’insorgere del dolore e quindi esercitarsi con un buon risaldamento prima della gara o dell’allenamento, con esercizi di stretching utili a mettere in moto il tendine in modo graduale. In casi gravi, poi, sarebbe opportuno rinunciare ad una certa disciplina sportiva, optando per una che non metta a rischio quel particolare tendine. E’ dura dire ad un tennista di darsi al calcio (o viceversa), ma in certi casi non vale proprio la pena mettere a repentaglio la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>