Fitness, sexy ma senza esagerare: i consigli

di Francesca Spano Commenta

La prova costume non è poi così lontana e le palestre, cominciano a popolarsi di nuovo, ma ragionandoci bene, il fitness ormai è un vero e proprio stile di vita e passa, inevitabilmente, dall’abbigliamento. Non è più il tempo di andare ad allenarsi con la prima maglia che si trova nell’armadio, ma servono dei capi ad hoc, comodi e disegnati sul corpo, che non facciano apparire i potenziali sportivi degli orsi in pigiama, tanto per intenderci. Questo vale sia per le donne che per gli uomini.

Del resto, la palestra è anche un luogo dove si socializza e ci si conosce, quindi perché mostrarsi con la maglietta strappata e i pantaloni della tuta anni Novanta? Se a livello internazionale ci ha pensato Heidi Klum a creare una linea ad hoc per chi ci tiene a mostrarsi al meglio, in generale, ci sono delle regole da seguire per farsi notare con discrezione e, nello stesso tempo, sentirsi completamente a proprio agio.

Per prima cosa, dite addio al trucco che sbava. Le cose sono due o optate per un make up super leggero o, meglio ancora, decidete di allenarvi in versione acqua e sapone. Non siete pronte per una sfilata, esagerare non farà altro che attirare sguardi di derisione e mostrarvi a fine lezione sfatte e simili a clown.  Altra regola. No alle tute con pantaloni larghissimi e monocolore. Viva i leggins e le maglie colorate o al massimo t-shirt nere e pantaloni grigi elasticizzati.

Sembrerà stupido, ma bisogna portare un cambio ed evitare di arrivare con un completo sportivo che sarà lo stesso anche a fine sessione. Questo perché se dovessero invitarvi a bere, sarebbe imbarazzante restare per tutta la sera con gli stessi capi super sudati. Un paio di jeans e una maglia di ricambio andranno bene. Per concludere, mai dimenticare il portamento. Essere goffe (e lo stesso vale per gli uomini), mostrarsi musone e non rivolgere mai la parola a nessuno, in palestra, fa perdere parte del divertimento di un momento di relax lontano da pensieri e lavoro.

Photo Credit: Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>