Dieta degli sportivi: il frullato non può mai mancare, ma solo ad una condizione…

di Gianni Puglisi Commenta

Il frullato è uno di quegli alimenti che spesso vengono consigliati a chi ha bisogno di seguire una dieta, ma in generale apporta nutrienti e benessere e fa bene un po’ a tutti. Capita sempre più spesso, però, che gli sportivi debbano farne un uso quasi quotidiano, soprattutto per via della presenza di vitamine, minerali e fibre che aumentano il benessere del corpo. La prima cosa da sottolineare è quella di impiegare sempre frutta di stagione, cercando ovviamente di evitare i classici succhi di frutta industriali, che non hanno le medesime proprietà benefiche.

La dieta di chi fa sport, in modo particolare chi pratica una disciplina a livello agonistico, prevede ovviamente di dover rinunciare a tanti alimenti che non fanno bene all’organismo, prediligendo quelli più sani e naturali. Ed ecco che si può comprendere molto facilmente come il frullato rappresenti uno dei componenti essenziali di queste particolari diete. Chiaramente, ciascun frullato deve essere di qualità: ovvero deve conservare quasi il 100% delle sostanze nutritive contenute negli alimenti.

In particolar modo, gli effetti benefici dei frullati si possono notare quando c’è più bisogno di energia, in modo particolare per rigenerare l’organismo in seguito allo svolgimento dell’attività fisica. Si tratta di un complemento perfetto per tutti coloro che fanno sport e hanno la ferma intenzione di alzare le proprie prestazioni. Sono tanti gli sportivi che devono integrare anche diversi elementi nutritivi nel corso della giornata, soprattutto proteine, in modo tale da non lasciare per strada tutto il lavoro che viene fatto in palestra e durante l’allenamento. C’è chi predilige i frullati realizzati utilizzando le proteine in polvere e ci sono tanti altri che, al contrario, vogliono un’alternativa che sia rapida e non troppo costosa. E i frullati proteici a base di frutta e yogurt sono degli spuntini gustosi e molto efficaci per rispettare la dieta iperproteica di uno sportivo.

Per questa ragione è necessario scegliere dei modelli che siano in grado di conservare la maggior parte degli elementi nutritivi, come ad esempio i frullatori Philips Innergizer: grazie alla velocità di 45.000 giri/min e ai 2000 W di potenza, riescono anche a polverizzare gli ingredienti duri come radici, verdura, frutta secca e semi, liberando il 97% delle sostanze nutritive dalle cellule di frutta e verdura, che così vengono assorbite meglio dall’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>