Dieta estiva, cosa prediligere nei periodi più caldi

Quando iniziano ad aumentare le temperature è consigliabile variare la propria alimentazione sia per aiutare l’organismo a contrastare meglio il caldo e sia per perdere qualche chilo di troppo in vista della prova costume.

Xiaomi Mi Band 7, l’ottimo fitness tracker in sconto su Amazon

Per chi pratica attività fisica può essere utile conoscere alcuni parametri riguardanti l’allenamento che si sta svolgendo, per questo sono stati realizzati dei fitness trackers che facilitano questo compito e tra i più interessanti vogliamo segnalarvi lo Xiaomi Mi Band 7.

Integratori e alimentazione sportiva: cosa devi sapere prima di iniziare

Nell’immaginario collettivo gli integratori sportivi sono quei prodotti che gonfiano i bicipiti e che utilizzano solo culturisti e appassionati di body building. In realtà non è affatto così perché anche chi ha appena iniziato a fare attività sportiva può trovare beneficio nell’utilizzo degli integratori alimentari.

alimentazione sportiva
alimentazione sportiva

Come fare per alleviare le emorroidi

Le emorroidi possono creare prurito, fastidio, dolore, e in alcune circostanze anche sanguinamenti. Ma in cosa consistono esattamente? E perché possono causare tutti questi disturbi?

Cercheremo di capire cosa si intende con il termine emorroidi, quando e perché possono determinare sintomi, fino a una condizione di vera e propria sofferenza, e in che modo possono essere trattate.

alleviare le emorroidi
alleviare le emorroidi

Otite del nuotatore: cause, sintomi e fattori di rischio

Lofarma otite

 

Gli appassionati degli sport acquatici devono prestare molta attenzione all’otite del nuotatore: si tratta di una patologia ed infezione dell’apparato uditivo che colpisce nel periodo estivo a seguito dell’esposizione più frequente all’acqua del mare o della piscina. Scopriamo quali sono le cause, i sintomi e i fattori di rischio dell’otite del nuotatore. 

Otite del nuotatore: cause

L’otite del nuotatore o otite esterna è una patologia dovuta ad infezioni virali, erpetiche, batteriche e micotiche. Più spesso, l’otite del nuotatore è conseguenza di eczemi o di otiti medie purulente.

La causa dell’otite del nuotatore risiede nel fatto che all’interno dell’acqua della piscina, oltre al cloro, è presente una certa quantità di batteri. Basta un tuffo in acqua ed il contatto del padiglione auricolare con una colonia di questi batteri per cagionare la comparsa dell’infiammazione o dell’infezione che colpisce il canale esterno dell’orecchio. 

L’otite del nuotatore può essere contratta anche a seguito dei frequenti lavaggi dell’orecchio con detergenti aggressivi: shampoo, saponi, doccia schiuma, che possono entrare nel condotto uditivo e cagionare prurito ed infezioni. 

Otite del nuotatore: quali sono i sintomi? 

Il principale sintomo dell’otite del nuotatore o dell’otite esterna è il fastidioso prurito dell’orecchio, che può precedere la comparsa del forte dolore, il quale può acuirsi durante la masticazione. È possibile che compaia anche la sensazione dell’orecchio tappato e la febbre. Esternamente è possibile notare un grande eritema dell’epidermide lesionata, con la fuoriuscita di materiale purulento. Dopo 2 giorni, si presentano i sintomi nella fase acuta dell’infiammazione. 

Otite del nuotatore: quali sono i rimedi? 

Ci sono dei rimedi che consentono di accelerare il processo di guarigione dell’otite del nuotatore. È bene non inserire nulla nell’orecchio come cotton-fioc o auricolari; utilizzare una soluzione salina e disinfettare l’orecchio; evitare di bagnarlo ed evitare di andare a nuotare. A seconda della gravità dei sintomi, è buon consiglio consultare il proprio medico curante.

Otite del nuotatore: quali sono i fattori di rischio? 

I fattori di rischio che possono aumentare la comparsa dell’otite del nuotatore o dell’otite esterna sono: 

  • continui bagni in piscina: la ripetuta esposizione all’acqua può lesionare il canale uditivo esterno rendendo la zona più soggetta ad attacchi batterici, 
  • assenza di cerume, che è una sostanza naturale che aiuta a proteggere l’orecchio e il canale uditivo,
  • temperatura e umidità elevate,
  • traumi locali, che possono essere causati da una scorretta pulizia delle orecchie, 
  • otite media,
  • lavaggio dell’orecchio con detergenti aggressivi. 

Otite del nuotatore: come prevenire e curare l’otite esterna?

Per i soggetti sportivi è consigliabile proteggere sempre la cute delle tue orecchie prima di esporti al contatto prolungato con l’acqua e per scongiurare l’attecchimento dei batteri all’interno del canale uditivo.

Prima di entrare in acqua è bene utilizzare un preparato oleoso contro l’otite del nuotatore. AudiolSwim®, soluzione otologica distribuita in Italia da Lofarma S.p.A, è una perfetta soluzione per prevenire l’insorgenza di questa patologia.

AudiolSwim® è uno spray dall’azione preventiva che crea una barriera resistente all’acqua grazie ad una miscela di olio di Tea Tree e di olio di oliva. Si tratta di una soluzione otologica adatta a adulti e bambini che frequentano mare e piscina e a chi svolge attività di immersione e apneismo. 

Metabolismo lento, gli errori più comuni che lo favoriscono

Il metabolismo lento è una problematica che accomuna molte persone e ci sono delle cause ben precise che lo favoriscono. Per chi vuole mantenersi in forma o riuscire a perdere qualche chilo di troppo, inevitabilmente deve velocizzare il proprio metabolismo basale, ossia quello a riposo.