Il Body Pump, tre esercizi in uno

 
Gioia Bò
1 giugno 2010
Commenta

body pump Il Body Pump, tre esercizi in uno

Avete appena effettuato l’iscrizione in palestra, ma non sapete proprio quale disciplina e/o attrezzo scegliere per tenervi in forma. Ma perché limitarsi ad un solo sport quando c’è un nuovo metodo di allenamento che ne mette insieme addirittura tre?

Stiamo parlando del Body Pump, una disciplina ideata dal neozelandele Philip Mills una ventina di anni fa e già radicata nel modo di fare fitness in diverse parti del mondo. Alle nostre latitudini, in realtà, non se ne sente parlare spesso, ma se siete così fortunati da trovare una palestra che lo inserisce nei suoi programmi, provate pure a constatare personalmente quanto possa essere divertente ed adatto per tenersi in forma.

Si tratta di una disciplina che – come detto – mette insieme tre attrezzi, vale a dire il bilanciere, due manubri e lo step, da utilizzare in esercizi su ritmo musicale, secondo delle coreografie ben definite.

Trattandosi di un marchio registrato, il Body Pump vero e proprio deve seguire le indicazioni base del suo ideatore, con tanto di musica pratabilita, ma non è detto che esercizi simili non possano essere praticati con qualunque altro sottofondo musicale.

Una lezione di Body Pump prevede diverse fasi, a cominciare da quella dello stretching e del riscaldamento (basterà qualche giro di palestra o una corsa sul posto). Poi ci sarà la lezione vera e propria con esercizi che andranno ad interessare tutte le fasce muscolari, vista la varietà di attrezzi impiegati singolarmente o in contemporanea (bilanciere e step, manubri e step).

In questo modo ogni singolo muscolo verrà sollecitato e l’allenamento porterà dei benefici superiori a quelli creati da esercizi con un solo attrezzo. E non dimentichiamo l’elemento musicale e quello del lavoro in gruppo, che stimolano ancor più la partecipazione alla lezione.

Per concludere, una lezione di Body Pump è molto più completa di qualunque altra che richieda l’utilizzo dei medesimi attrezzi, con benefici che saranno visibili sin dalle prime sedute di lavoro.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento