Addominali, gli esercizi giusti per tornare in forma dopo il parto

 
Daniela Ciabattini
7 maggio 2013
Commenta

addominali post parto

Recuperare la forma fisica dopo la gravidanza è il pensiero di molte donne: inevitabilmente, dopo il parto il corpo non appare più tonico come prima, soprattutto nella zona addominale e in quella adiacente all’ombelico. Per tornare in forma servono una serie di accorgimenti, quali dieta, uso di pancere e di creme elasticizzanti, ma soprattutto di alcuni esercizi semplici ma efficaci, proprio come gli addominali.

Gli esercizi post parto devono essere dolci e offrire un allenamento progressivo, dato che sono già indeboliti dai nove mesi della gravidanza. Generalmente gli esercizi addominali si possono iniziare dopo due settimane dal parto, ma è sempre meglio consultarsi con il proprio medico e assicurarsi che eventuali lacerazioni siano guarite del tutto. Per tornare in forma dopo il parto oltre agli esercizi addominali è molto utile anche camminare: bastano anche solo 30 minuti o la passeggiata che fate in compagnia del bebè con la carrozzina.

Per recuperare il tono degli addominali dopo la gravidanza c’è un sistema di allenamento ideato da Shirley Sahrmann, una fisioterapista specializzata in riabilitazione addominale; si tratta di un lavoro molto efficace che permette di tornare in forma e che si basa sull’ascolto del proprio corpo: si basa su una serie di esercizi graduali che non affaticano il fisico ma permettono un ottimo recupero.

Per prima cosa sedetevi a terra in una posizione comoda e provate a tirare l’ombelico all’indietro, come se voleste risucchiare la pancia; mantenete questa posizione per cinque secondi e poi rilasciate. Molto importante è anche concentrarsi sulla respirazione: sdraiatevi sulla schiena con le braccia lungo i fianchi, le ginocchia piegate e i piedi appoggiati sul pavimenti, dopodiché inspirate ed espirate un paio di volte. Non appiattite la schiena né inclinate il bacino bensì lasciate che le curve naturali della schiena rimangano come sono; a questo punto espirate e stringete i muscoli della pancia e tirate l’ombelico verso la colonna vertebrale.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento