La dieta del minestrone

 
Silvana
13 febbraio 2013
Commenta

dieta minestrone

La dieta del minestrone fa parte del vasto gruppo delle cosiddette diete tematiche, ovvero quei regimi dietetici dimagranti basati sul consumo preponderante di un solo alimento o pietanza. In questo caso, come è facile immaginare, l’alimento è base è il minestrone di verdure con l’aggiunta giornaliera di pochi altri cibi.

Quella del minestrone è una dieta che promette una notevole perdita di peso in tempi molto brevi (addirittura cinque chili in una settimana) e dall’innegabile effetto disintossicante ma è una dieta tutt’altro che equilibrata e non per nulla è sconsigliato seguirla per più di due settimane di fila.

Unici alimenti concessi oltre al minestrone di verdure la frutta e la verdura, sono invece del tutto banditi pane e pasta mentre pesce, carne e riso integrale non sono concessi che poche volte a settimana e comunque sempre a partire da qualche giorno dopo l’inizio della dieta.

Tutti gli alimenti prescritti possono essere consumati a volontà a prescindere dal loro contenuto calorico, fatta eccezione per riso, carni e pesci per i quali invece bisogna rispettare una quantità precisa. Tra le bevande concesse troviamo, oltre all’acqua naturalmente, il tè, il caffè e i succhi di frutta non zuccherati.

Il limite principale, a mio avviso, della dieta del minestrone è rappresentato dall’apporto bassissimo di proteine. Se è vero che gli esperti si scagliano tradizionalmente contro le diete iperproteiche è altrattanto vero che la comunità scientifica boccia con lo stesso vigore le diete, come questa, che vanno nella direzione opposta.

Eliminando le proteine dalle dieta quotidiana si corre il rischio che la perdita di peso sia ottenuta non solo a discapito dei grassi ma anche a discapito della massa muscolare, il che, lo sappiamo bene, è tutt’altro che positivo. Ancora, più in generale, bisogna guardarsi bene dalle diete che promettono di farci dimagrire velocemente. E’ ben noto a tutti che quanto più velocemente dimagriamo tanto più velocemente riprenderemo i chili persi una volta tornati a un regime alimentare normale.

Photo credit | THink Stock

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento