Acqua Pole Gym, la pole dance che si fa in acqua

di AnnaMaria Commenta

La Pole Dance e l’Acqua Pole Gym hanno tanto in comune. In realtà si tratta della stessa disciplina, cioè della danza acrobatica attorno a un palo solo che nella tradizionale Pole Dance l’allenamento si svolge in palestra mentre nell’Acqua Pole Gym l’allenamento si svolge all’interno di una piscina.

Niente a che fare con la lap dance o con altre danze sensuali da bar. Si tratta di un vero e proprio sport dove tutto quello che importa non è quanto sia bella la ballerina ma quanto siano complesse le evoluzioni sul palo, sia a terra che in acqua.

L’Acqua Pole Gym è la naturale evoluzione della Pole Dance in acqua. Si tratta di un brevetto interamente italiano, che ha anche ricevuto diversi premi ed è diventato molto famoso. Lo scopo è tentare di riprodurre una parte degli esercizi tipici della Pole Dance in un ambiente di lavoro diverso, cioè l’acqua. Le lezioni si svolgono in gruppo, sotto la guida di un istruttore e durano dai 50 ai 60 minuti.

> ACQUA POLE, LA POLE DANCE ESTIVA

Indispensabile il sottofondo musicale per scandire i ritmi degli esercizi ma a differenza di quanto accade per la Pole Dance, l’atleta non deve combattere contro la forza di gravità ma può lavorare in acqua, smorzando i possibili traumi alle articolazioni e ai tendini e amplificando il lavoro muscolare. In acqua quindi è molto più difficile raggiungere la posizione indicata dall’esercizio, ma è più semplice mantenerla anche a lungo perchè la spinta dell’acqua aiuta tantissimo.

> POLE DANCE, INTERVISTA AD ALESSANDRA MARCHETTI

L’Acqua Pole Gym è lo sport indicato sia nel caso in cui si voglia svolgere un allenamento fisico ad alta intensità sia nel caso si voglia fare esercizio fisico dopo aver subito un trauma articolare. E la lezione è completamente personalizzabile: si possono fare lezioni composte interamente dalla danza, sessioni di cardio, allenamenti di tonificazione muscolare, movimenti dolci e riabilitativi.

> POLE DANCE, I BENEFICI

Nel caso dei protocolli di tonificazione,gli esercizi al palo si possono affiancare ad una serie di altri esercizi svolti in acqua a corpo libero, senza il palo, o con l’utilizzo di piccoli attrezzi come ball, acquatube o bande elastiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>