3 consigli per smaltire velocemente l’acido lattico

di AnnaMaria Commenta

I dolori muscolari da acido lattico sono un sintomi che si manifesta a gambe e polpacci dopo gli sforzi dovuti a un’attività fisica intensa, specialmente se avviene dopo un lungo periodo di inattività. Le contrazioni muscolari producono l’acido lattico soprattutto quando vengono eseguiti esercizi intensi e prolungati con carenza di ossigeno. I dolori muscolari da acido lattico si concentrano soprattutto sulle gambe e possono essere avvertiti anche come una sensazione di bruciore. Ecco tre consigli per smaltire velocemente l’acido lattico alle gambe:

1. Riposo

Tra un allenamento intenso e un altro è utile concedersi un periodo di relax e riposo in modo che i muscoli possano smaltire l’acido lattico e si possa riprendere in questo modo lo sforzo aerobico, senza provare una sensazione di affaticamento. Non serve invece prendere aspirina per l’acido lattico in quanto non serve a smaltirlo ma, eventualmente, come antidolorifico per non sentire il fastidio.

> DOLORE DA ACIDO LATTICO, RIMEDI E COME EVITARLO

2. Idratarsi

Prevenire è meglio che curare e vale anche per i sintomi dell’acido lattico. Per evitare il suo accumulo nei muscoli è utile fare un buon riscaldamento della muscolatura prima dell’allenamento. E poi durante l’allenamento si deve bere molto, bilanciando le perdite idriche che avvengono a causa della sudorazione. Idratarsi è l’unico tipo di prevenzione per l’eventuale affaticamento e i dolori muscolari da acido lattico.

> DOLORE POST ALLENAMENTO: POSITIVO O NEGATIVO?

3. Acido lattico, i rimedi della nonna

Fare un bagno caldo è uno dei più classici rimedi della nonna ed in effetti può essere molto utile perchè il calore dell’acqua riesce a stimolare la circolazione profonda e così smaltire le scorie accumulate nei muscoli. Anche mangiare pomodoro e agrumi può aiutare perchè questi alimenti contengono la vitamina C, che aiuta il fegato nella sua funzione di smaltimento.

> MUSCOLI INDOLENZITI DOPO L’ALLENAMENTO, E’ COLPA DELL’ACIDO LATTICO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>